Blog / Story
Eventi & News

Campo di formazione per volontari YFU Italia a Venezia

03/10/18

Nove exchange student per sei giorni a Venezia. Obiettivo? Diventare volontari YFU e imparare a comunicare efficacemente, ascoltare e aiutare i ragazzi che scelgono di trascorrere un periodo di studio all’estero.

Nove exchange student per sei giorni a Venezia. Obiettivo? Diventare volontari YFU e imparare a comunicare efficacemente, ascoltare e aiutare i ragazzi che scelgono di trascorrere un periodo di studio all’estero

Gli exchange student Matilde, Alessio, Matteo, Irene, Gaya, Elenia, Sarah, Galatea e Francesca sono i nove futuri volontari YFU. Guidati dai formatori dello staff senior di YFU Italia hanno partecipato al Campo di formazione per volontari YFU Italia che si è svolto a Venezia dal 23 al 28 luglio 2018.

Durante questi sei giorni i ragazzi hanno affrontato e analizzato temi come i valori del volontariato, il ruolo e i compiti del volontario YFU, le caratteristiche del progetto europeo di Cittadinanza Globale ‘Colored Glasses’ e  come impostare una comunicazione efficace.

Abbiamo intervistato Sebastiano Angelico, direttore nazionale di YFU – Youth for Understanding Italia – che ci ha raccontato come si è svolto il Campo di formazione per volontari YFU Italia a Venezia e ci ha spiegato cosa significa essere un volontario YFU.

Perché avete scelto la città di Venezia per il Campo di formazione per volontari YFU Italia?

La risposta è scontata: Venezia è intrisa di arte, storia, cultura e multiculturalità. Questi elementi rappresentano la cornice ideale per formare individui consapevoli e cittadini del mondo. Immergere i nostri partecipanti in un clima culturale di altissimo pregio ha rappresentato il passo più importante per creare un ambiente di condivisione globale e di crescita. Venezia, inoltre, è il posto ideale dove porsi e porre domande come: “Avere turisti in città è interculturalità? Si vive meglio in una città così famosa nel mondo?”. Indipendentemente dalle risposte emerse i nostri exchange student hanno dimostrato un comportamento equilibrato e sensibile. Hanno rispettato i ruoli e le consegne e hanno gettato le basi per una leadership positiva ed efficace, hanno scoperto diversi aspetti della città di Venezia e hanno avuto modo di partecipare alle riflessioni di chi in questa città ci vive e ci lavora.

Come si sono svolti questi sei giorni?

Il corso ha avuto la struttura di un campo: i ragazzi erano sempre insieme o suddivisi in piccoli gruppi da tre, consumavano i pasti e partecipavano alle ore di formazione YFU giornaliere.

Mettere un gruppo di giovani insieme assegnando loro dei compiti da svolgere è il miglior sistema per farli crescere e spingerli a interrogarsi sui loro stessi atteggiamenti. È nel confronto ravvicinato e nella condivisione totale che si diventa adulti sensibili e consapevoli.

Gli incontri di formazione mettevano i ragazzi a contatto con la mission del network di YFU,  mentre il tempo dedicato alle visite in città li rendeva consapevoli di come una città famosa in tutto il mondo, come Venezia, fosse spesso lontana dalle aspettative e dal cuore dei suoi abitanti.

Dopo un giorno dedicato alla visita dei siti storico-artistici in gruppo, i ragazzi sono stati suddivisi in tre sottogruppi e indirizzati in tre diverse aree cittadine. Il compito dei gruppi era quello di entrare in contatto con tre categorie di persone: quelle che a Venezia ci vivono, quelle che ci lavorano e i turisti. Al rientro del loro tour cittadino i gruppi si confrontavano sulle conversazioni che avevano avuto con le persone che avevano incontrato.

Abbiamo ripetuto la stessa struttura, divisione in gruppi e conversazioni/interviste, anche per le altre giornate e, quasi senza rendercene conto, abbiamo addestrato i ragazzi a parlare per capire e a selezionare le modalità e più adeguate per interessare gli altri.

Quali argomenti avete trattato durante il Campo di formazione per volontari YFU Italia?

Come mettersi in posizione di aiuto con i ragazzi stranieri appena arrivati, come capire le loro esigenze e criticità, come aiutarli a creare un rapporto ottimale con le famiglie ospitanti e a presentare il sistema scolastico italiano.

Quali erano gli obiettivi e le finalità del campo?

L’obiettivo principale del Campo di formazione per volontari YFU Italia era quello di fare in modo che gli exchange student che avevano già portato a termine un’esperienza di studio e di vita all’estero imparassero a comunicare ai loro coetanei i valori del vivere un’esperienza simile. Contemporaneamente i partecipanti, ottimi testimonial dei meccanismi che si mettono in atto nel trascorrere un anno in una realtà culturale diversa, diventano un valido supporto per i ragazzi stranieri che scelgono di venire a studiare e vivere in Italia per un periodo. L’esperienza raccontata e/o gestita da un adulto non ha la stessa presa dell’esperienza trasmessa da un proprio coetaneo.

Cosa significa diventare volontario YFU? Che percorso devono svolgere i ragazzi che vogliono diventare volontari e cosa saranno chiamati a fare una volta diventati volontari?

YFU è una rete di organizzazioni presente in 50 paesi del mondo. La sua mission è promuovere e favorire la mobilità studentesca internazionale. Diventare volontario significa saper comunicare e diffondere i valori dell’organizzazione: il rispetto culturale e personale, l’essenza del diventare cittadini globali, tendere alla fratellanza tra i popoli e mettere in atto tutti i meccanismi di inclusione e di tolleranza tra individui e popoli per un mondo migliore per tutti.

Nella pratica non esiste nessun percorso particolare se non partecipare ad incontri come questo, del Campo di formazione per volontari YFU Italia svolto a Venezia, dove i ragazzi appena rientrati da un periodo di studio all’estero vengono aiutati ad analizzare il loro percorso di exchange student e a riflettere sugli aspetti critici che hanno dovuto affrontare come il vivere in famiglia, la scuola, le amicizie e lo stile di vita in generale. Capire come gestire e superare le proprie difficoltà è un grande aiuto nel supportare gli studenti in partenza e in arrivo. Diventati volontari, questi giovani saranno le prime persone ad entrare in contatto con gli studenti stranieri che vengono in Italia e  i primi consulenti per i ragazzi italiani che intendono vivere un’esperienza di studio all’estero.

Scopri nuove avventure!

Esplora le altre destinazioni di Navigando e scopri quella più interessante per te!
Anno scolastico all'estero
Studiare per un periodo in Europa
Anno scolastico all'estero
Studiare per un periodo in Asia
Anno scolastico all'estero
Studiare per un periodo in Canada
Anno scolastico all'estero
Studiare per un periodo in Giappone
Stage Linguistici
Irlanda
Viaggi sostenibili
Vietnam
Anno scolastico all'estero
Studiare negli Stati Uniti d’America
Stage Linguistici
Spagna