Blog / Story
Racconti di viaggio

Berlino: un viaggio di ricerca per studenti universitari

23/05/18

Un gruppo di studenti universitari ha esplorato Berlino ripercorrendo i luoghi del filosofo tedesco Walter Benjamin. Un viaggio nel passato e nella memoria per vivere l’esperienza di ciò che hanno studiato nei libri

Un gruppo di studenti universitari ha esplorato Berlino ripercorrendo i luoghi del filosofo tedesco Walter Benjamin. Un viaggio nel passato e nella memoria per  vivere l’esperienza di ciò che hanno studiato nei libri

La mèta del primo viaggio per studenti universitari organizzato da Navigando è stata Berlino: dal 28 marzo al 4 aprile 2018 gli studenti accompagnati dai professori Lorenzo De Donato e Giancarlo Lacchin, docente di Estetica presso l’Università degli Studi di Milano, hanno raggiunto la capitale tedesca per un viaggio di ricerca che li ha portati a ripercorrere i luoghi emblematici che hanno caratterizzato l’infanzia del grande critico e filosofo berlinese Walter Benjamin. L’esperienza ha permesso agli studenti di completare la formazione universitaria attraverso un viaggio creato ad hoc e di ampliare la loro visione del mondo. In fondo, è proprio questo l’obiettivo di tutti i nostri viaggi studio.

Scopriamo, attraverso le parole del docente di estetica Giancarlo Lacchin, che ha accompagnato i ragazzi, com’è andato questo primo viaggio di ricerca per studenti universitari.

Berlino. Infanzia berlinese. Immagini di una città

La mèta del nostro viaggio di ricerca per ripercorrere i luoghi più significativi dell’infanzia di Walter Benjamin non poteva che ricadere sulla capitale tedesca, una delle città fondamentali per comprendere la nostra modernità.

La prospettiva che si è scelta è quella di ripercorrere i luoghi emblematici della città attraverso la testimonianza del filosofo tedesco Walter Benjamin, che agli inizi degli anni ’30 ci offre un vero e proprio viaggio della e nella memoria della sua infanzia, alla ricerca di quelle figure e di quelle immagini intorno alle quali si condensa anche in noi la nostra visione della realtà circostante e della storia.

È stata un’esperienza avvincente perdersi in quella che Benjamin chiama la “foresta di simboli” attraverso i quali la città si racconta e che ha rappresentato per noi il luogo vero e proprio del nostro camminare per le strade, i volti e i colori di un luogo multietnico. Abbiamo cercato, in un certo senso, anche noi un gruppo multietnico, di farci ancora bambini, guardando con occhi nuovi, penetranti e attenti le forme di luoghi che, dopo le tragiche vicende del Novecento, si presentano in continua trasformazione, annunciando il futuro e la speranza di un nuovo domani.

Vedere i luoghi che hanno fatto celebre questa città in tutto il mondo, ma ripensarne la storia, le vicende, le trasformazioni, e tutto questo con la curiosità che sempre deve guidare le nostre esperienze e i nostri viaggi. Dal famoso “Muro” al Reichtstag, dal Duomo alla Galleria Nazionale, dalla casa di Brecht al quartiere multietnico di Schöneberg, dallo zoo all’escursione sulla Sprea: come in un grande caleidoscopio le immagini e le esperienze vengono a intrecciarsi fra loro, in un grande scenario all’interno del quale sembra quasi di perdersi, ma è proprio questa capacità di smarrirsi, come diceva lo stesso Benjamin, in modo intelligente e responsabile nei confronti della nostra memoria, che rende i nostri occhi il nostro mondo più umano e più bello.

Una prospettiva diversa

Esplorare Berlino partendo da una prospettiva diversa è stato entusiasmante. Lontani dai soliti cliché turistici gli studenti l’hanno riscoperta attraverso le testimonianze del filosofo, creando un ponte che lega passato e presente e che passa per se stessi. Camminare per Berlino alla ricerca di una vecchia città che non esiste più, ma di cui se ne può provare il ricordo, è un viaggio nel passato e nella memoria, che, una volta risvegliata, porta dentro noi un pezzettino di mondo ormai lontano.

Questo nostro viaggio per studenti universitari a Berlino è stato un viaggio di comunità, tra studenti e coetanei, all’insegna della condivisione, come strumento per una ricerca divertente oltre che efficace, e del confronto. I briefing della mattina e i de-briefing serali hanno aiutato i ragazzi a consolidare e a confrontare quanto appreso durante le lezioni con l’esperienza diretta dei giorni trascorsi nel luoghi di Walter Benjamin. Inoltre, è stato previsto del tempo libero per la propria ricerca e delle visite alla Berlino meno conosciuta per rendere questo viaggio una ricerca a tutti gli effetti.

I viaggi di ricerca per studenti universitari di Navigando

Se sei un docente e vuoi creare un viaggio progettato su misura in base al tuo programma didattico contattaci. Con i nostri Viaggi di ricerca ti aiuteremo a creare un itinerario personalizzato che aiuterà a completare la formazione universitaria dei tuoi studenti senza che il periodo e la durata del viaggio interferisca con i corsi.

Qual è il modo migliore per imparare se non quello di sperimentare attraverso un’immersione culturale ciò che si è studiato sui libri?

Scopri nuove avventure!

Esplora le altre destinazioni di Navigando e scopri quella più interessante per te!
Anno scolastico all'estero
Studiare per un periodo in Europa
Anno scolastico all'estero
Studiare per un periodo in Asia
Anno scolastico all'estero
Studiare per un periodo in Canada
Anno scolastico all'estero
Studiare per un periodo in Giappone
Stage Linguistici
Irlanda
Viaggi sostenibili
Vietnam
Anno scolastico all'estero
Studiare negli Stati Uniti d’America
Stage Linguistici
Spagna